L’aspetto culturale dell’Architettura

Un Paese instabile. Piene, alluvioni, esondazioni, frane come fosse sempre la prima volta

Cerchiamo di scrivere alcune considerazioni che, anziché riproporre la visione di fatti remoti analizzati con un vecchio cannocchiale, cercano di guardare al futuro sulla base di dati del presente, con parole semplici.

Arsenali Repubblicani di Pisa per la mostra itinerante del premio internazionale Dedalo Minosse alla Committenza di Architettura

Arsenali Repubblicani di Pisa per la mostra itinerante del premio internazionale Dedalo Minosse alla Committenza di Architettura

Breve reportage per immagini sulla Biennale Architettura di Venezia 2018

Presentiamo in un filmato di 5 minuti, un percorso attraverso la  Biennale di Architettura di Venezia 2018 girato il giorno della vernice; è sgrammaticato e frammentario. In questo assomiglia proprio alla Biennale

Recupero e Conservazione n. 147 è on line con articolo di Assoarchitetti sul tema Equità Spaziale

Agendo su più livelli, è possibile individuare processi di rigenerazione e ottimizzazione del capitale immobiliare italiano agendo sulla cultura che risiede implicitamente nei centri storici principali e minori. Questi offrono oggi l’occasione di rivedere lo spazio pubblico e privato in una prospettiva di “equità spaziale”.
VAI ALL’ARTICOLO, CLIKKA SULLA FOTO

Creative class e riqualificazione delle città – Come attrarre gli investimenti: il ruolo di professionisti e imprenditori

La tesi chiave di Florida è sfruttare le energie creative, il talento e il potenziale di tutti, per costruire una società che riconosce e nutre la creatività del singolo; la creatività come risorsa illimitata che tutti possiedono e soprattutto come maggior fattore di produzione, nelle industrie basate sulla conoscenza, insomma la knowledge-based economy che s’integra con l’Industry 4.0. In questi termini, favorire l’aumento della creatività significa farne un driver economico fondamentale, affidato alla stessa classe creativa, che è diventata globale e rappresenta tra un terzo e la metà della forza lavoro, nelle nazioni avanzate di Nord America, Europa e Asia.

Assoarchitetti a Bolzano per la mostra del premio Dedalo Minosse X° edizione che si tiene al NOI Techpark

L’alpinista, esploratore e scrittore Reinhold Messner, committente e promotore dei Messner Mountain Museums, ha ricevuto , uno dei riconoscimenti più importanti della 10° edizione del Dedalo Minosse. egli sarà ospite d’onore alla tappa di presentazione da parte di Assoarchitetti del Dedalo in Tour di Bolzano – Bozen al NOI Techpark

Retrospettiva sulla Biennale 2016: Report from the Show | Rivedere gli highlights della 15° edizione, per analizzare e valutare quella che si inaugura il prossimo 26 maggio

La miglior preparazione per la prossima Biennale Architettura di Venezia che si inaugura il 26 maggio, la possiamo avere guardando in chiave retrospettiva alle cose più interessanti della 15° edizione del 2016 che era intitolata “Reporting from the Front”.
Si tratta ancora una volta di riflettere sull’adeguatezza della nostra cultura urbanistica e di problematizzare la nostra strumentazione disciplinare ed i nostri obiettivi progettuali.

La ricerca della Bellezza costituisce una strategia per l’architettura di ogni giorno. Così, paradossalmente, l’offerta di bellezza, supera la domanda di bellezza.

A mio avviso, l’architettura rappresenta una sorta di “strategia per la bellezza” che noi tutti mettiamo quotidianamente in atto come progettisti e direttori dei lavori; quando, acquisiti ed incamerati tutti i vincoli dati dal budget a disposizione, dalle richieste non sempre esplicite del cliente, dalla normativa edilizia, urbanistica, sanitaria, energetica e tecnica, scegliamo di fornire la migliore risposta possibile (almeno secondo ciascuno di noi).

Urbanesimo. La strana natura multiforme di Las Vegas: 5 città in una. Vale ancora il monito di Venturi e Scott-Brown “Learning from Las Vegas”? Un punto di osservazione estraneo per lo spaesamento della cultura urbanistica italiana.

La strana, multiforme natura di Las Vegas, può forse offrire un punto di osservazione sufficientemente eccentrico ed estraneo per valutare con distacco lo spaesamento della cultura urbanistica italiana.
Sembra infatti che essaa sia in difficoltà: la strumentazione tradizionale è stata superata dalla “urbanistica concordata”; non si sa se sia più urgente riqualificare le periferie o recuperare i centri storici; infine, siamo attori del disarmo rispetto alle emergenze quali le immigrazioni e i disastri naturali. Vale ancora il monito di Venturi e Scott-Brown “Learning from Las Vegas”?

Un punto sull’architettura. Le architetture presentate ed illustrate da alcuni architetti premiati al Dedalo, oltre a quella portata al Premio, mostrano un ‘catalogo’ di lavori, tale da consentire alcune considerazioni sull’indirizzo delle future (auguri) archistars

Un piccolo gruppo di giovani architetti, intervenuti in qualità di premiati alla decima edizione del premio Dedalo Minosse alla committenza di architettura, ha esposto i propri lavori più recenti al pubblico dell’Istituto italiani di Cultura di Tokyo. Questa occasione ha offerto l’opportunità di gettare uno sguardo sullo stato dell’arte nella nostra disciplina e di estrapolare alcune tendenze per l’architettura contemporanea.

ALA Assoarchitetti inaugura oggi Tokyo la mostra dei progetti del Dedalo Minosse 2017, presso la sede ASJ TOKYO CELL ove rimarrà aperta fino al 18 aprile

ALA Assoarchitetti inaugura a Tokyo la mostra dei progetti premiati alla decima edizione del premio internazionale Dedalo Minosse alla committenza di architettura, manifestazione creata da ALA nel 1997